Singoli caratteri, numeri, punteggiature, inizi e pause di conversazioni e di lettere, di frasi d’amore.

Nel 1904 l’ingegnere Julius Mohns cominciò a progettare, in Germania, un nuovo modello di macchine da scrivere che, negli anni a venire, avrebbe avuto un grande successo in tutta Europa competendo, per la prima volta, con le macchine da scrivere progettate e costruite in America: il modello Continental.

Continental era una robusta macchina da scrivere per ufficio. La produzione, cominciata con 24 esemplari, proseguì fino al 1949, con piccole modifiche sui modelli, fino a realizzarne complessivamente alcuni milioni. Il design deciso e gentile dei tasti di una vecchia Continental sono, oggi, stati recuperati da un giovane designer artigiano, Marco Magliozzi e trasformati in anelli e gemelli realizzati in acciaio rodiato.

In vendita da Bonvini.