OLIVETTI STUDIO 44

Fu progettata nel 1952 dall’architetto e designer Marcello Nizzoli, collaboratore dell’azienda di Ivrea dal 1938, in collaborazione con l’ingegnere Giuseppe Beccio. La Studio 44 sostituì il modello Olivetti Studio 42, uscito nel 1935 e progettato dagli architetti Figini e Pollini e dal pittore Xanti Schawinsky.
La tastiera è del tipo QZERTY, come è solito delle macchine italiane. Oltre ai tasti di scrittura la tastiera include una barra spaziatrice, due tasti delle maiuscole, un tasto fissamaiuscole, il tasto di ritorno e un tasto di tabulazione.L’insieme dei tasti di scrittura ha un’evidente mancanza: non è presente il tasto col numero 1 che si ottiene utilizzando la lettera l (elle) minuscola oppure la I (i) maiuscola; allo stesso modo non è presente lo zero, che si ottiene digitando la O (o) maiuscola. Tale caratteristica era piuttosto comune nelle vecchie macchine per scrivere. Mancano anche i tasti per le vocali accentate maiuscole usate nella scrittura della lingua italiana.

ATTENZIONE: in caso di acquisto, il ritiro delle macchine da scrivere avviene esclusivamente presso il nostro negozio.

180,00

1 disponibili

Descrizione

OLIVETTI STUDIO 44
Designer: Marcello Nizzoli
Anno: 1962
Provenienza:ITALIA
Custodia originale: si