la straordinaria storia della penna a sfera

Un tubicino esagonale di plastica trasparente, con dentro un altro tubicino di plastica pieno di un liquido pastoso, nero o di un altro colore. All’estremità è infilato un piccolo cono di ottone sul cui apice è incastonata una piccolissima sferetta di metallo che, fatta scorrere su un foglio di carta, lascia una traccia che non macchia, perché si asciuga subito…Insomma, avete capito: è una penna Bic!
Ci sono voluti quasi venti anni di lavoro, di tentativi, di fallimenti, di sofferenze, di procedimenti legali per arrivare a quel semplice oggetto, la penna Bic Cristal (questo il suo nome completo) dal momento in cui l’inventore concepì l’dea di usare una sferetta al posto di un pennino. Una storia burrascosa e affascinante della cosa che ha rivoluzionato il nostro modo di scrivere, iniziata in Ungheria all’inizio degli anni ’30, che si dipana in uno scenario intercontinentale con lo sfondo delle leggi razziali e della seconda guerra mondiale, e si prolunga fino ai giorni nostri.

12,00

5 disponibili

Descrizione

Pgg. 144
Brossura con alette
Formato: 14×21 cm
Autore: Giulio Levi
Editore: Diarkos
Lingua: italiano
Anno di pubblicazione: 2021

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “la straordinaria storia della penna a sfera”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *